Consumo consapevole: Promontolio e le differenti qualità dell’olio d’oliva

Postato in Olio Extravergine di Oliva
Tags:
Promontolio e le differenti qualità dell’olio d’oliva

L’olio d’oliva è un elemento fondamentale della dieta mediterranea ma sono in pochi a sapere che con tale termine si definiscono in maniera generica e indistinta tutti gli oli derivanti dalla lavorazione delle olive, racchiudendo questa dicitura una vasta gamma di prodotti diversi per qualità e caratteristiche.
Il Reg. (CE) n. 1513 del 23.07.2001 ha, infatti, posto ordine alla controversa questione della classificazione degli oli di oliva e alla loro differenziazione: sono, infatti, definiti oli di oliva vergini soltanto gli oli ottenuti dal frutto dell’olivo mediante processi meccanici o altri processi fisici, in condizioni che non causano alterazione dell’olio, e che non hanno subito alcun trattamento diverso dal lavaggio, dalla decantazione, dalla centrifugazione e dalla filtrazione, e sono esclusi da tale definizione gli oli ottenuti mediante solvente o con coadiuvante ad azione chimica o biochimica o con processi di riesterificazione e qualsiasi miscela di oli di altra natura.
Gli oli di oliva vergini sono classificati e denominati secondo queste tipologie:

Tipologia oli di oliva vergini
Acidità libera
Olio extravergine di oliva: acidità libera espressa in acido oleico è al massimo di 0,8 g per 100 g e avente la altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria;
Max 0,8%
Olio di oliva vergine: acidità libera espressa in acido oleico è la massimo di 2 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria;
Max 2,0%
Olivo di oliva vergine lampante: acidità libera espressa in acido oleico è superiore a 2 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria;
Oltre 2,0%

Olio di oliva raffinato: Olio d’oliva ottenuto dalla raffinazione dell’olio di oliva vergine con una acidità libera, espressa in acido oelico, non superiore a 0,3 g per 100g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria.

Olio di sansa di oliva greggio: Olio di oliva ottenuto dalla sansa di oliva mediante trattamento con solventi o mediante processi fisici, oppure olio corrispondente all’olio di oliva lampante, fatte salve alcune specifiche caratteristiche, escluso l’olio ottenuto attraverso la riesterificazione e le miscele con oli di altra natura e avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria.

Olio di oliva: olio di oliva ottenuto dal taglio di olio di oliva raffinato con olio di oliva vergine diverso dall’olio lampante con acidità libera, espressa in acido oelico, non superiore a 1 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria.

Olio si sansa di oliva raffinato: olio ottenuto dalla raffinazione di sansa di oliva greggio con acidità libera, espresso in acido oelico, non superiore a 0,3 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria.

Olio di sansa di oliva: Olio ottenuto dal taglio di olio di sansa di oliva raffinato e di olio di oliva vergine diverso dall’olio lampante con acidità libera, espressa in acido oelico, non superiore a 1 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria.

Con PROMONTOLIO puoi avere la certezza di mettere in tavola solo il miglior extravergine di oliva proveniente dalle magiche terre del Gargano, zona di produzione del miglior olio extravergine di oliva italiano.

PROMONTOLIO, l’eccellenza a tavola ogni giorno.

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options